ESN, un business model unico basato su competenze e IBM Cloud

di Claudia Ruffini



ESN, European Securities Network è una partnership, unica nel suo genere, di 6 imprese finanziarie indipendenti presenti in Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Finlandia e Grecia. Nata dopo l’entrata in vigore dell’Euro, che aveva apportato enormi cambiamenti sia ai mercati finanziari che agli investitori, ESN ha da sempre l’obiettivo di permettere ai propri membri di lavorare assieme con successo per competere in tempo reale nel mercato paneuropeo. Come? Attraverso l’impegno a sviluppare congiuntamente la strategia europea di investimento per il mercato finanziario e a realizzare una ricerca settoriale collaborando per analizzare le azioni e trattare gli ordini sui mercati europei.

Il membro italiano di ESN è la Banca Akros, la Corporate e Investment Bank del Gruppo Banco BPM.

“Quello di ESN è un business model unico in Europa, in cui le principali realtà finanziarie lavorano assieme, ormai da parecchi anni, per portare avanti analisi finanziarie ed equity research con l’obiettivo di offrire il meglio ai propri clienti, sia dal punto di vista delle efficienze generate dalla condivisione delle risorse, sia per la massimizzazione dei revenue derivanti dall’operare con aziende leader”, dichiara Giorgio Zancan, CEO di ESN, intervistato a seguito della sua recente partecipazione all’evento IBM Think Summit di Milano. “Per il nostro business sono essenziali le competenze professionali, specifiche del settore, e la tecnologia. Disponiamo di un unico ampio database che, grazie all’evoluzione tecnologica resa possibile dal cloud, ha assunto per noi il valore di fattore chiave di successo”.

Il journey to cloud di ESN è iniziato nel 2015, in un momento in cui il settore finanziario iniziava a prendere in considerazione il cloud computing con molta prudenza e solo per workload circoscritti e non strategici.

“A distanza di quattro anni -prosegue Zancan- abbiamo modernizzato il nostro cloud, che oggi rappresenta per noi una vera e propria finestra verso il futuro. Un futuro, in cui prevediamo di utilizzare tecnologie esponenziali come l’AI per ulteriori sviluppi che possano accrescere i benefici dei nostri clienti, che poi sono clienti istituzionali”.

E perché IBM? Abbiamo chiesto al manager. “IBM è non solo uno dei top player mondiali, ma soprattutto un partner estremamente affidabile che ci può accompagnare nel nostro percorso evolutivo di sviluppo per diventare il besto of breed del settore”.

La puntata integrale di #in300sec con Giorgio Zancan, CEO di ESN.

9 luglio 2019

Claudia Ruffini, External Relations
@cla_ruffini

Visit us on LinkedIn