Blockchain e banche il futuro è già presente



Blockchain e processi bancari: al via le prime transazioni dal vivo. La scorsa settimana, infatti, in 5 giorni, 10 aziende hanno eseguito le loro operazioni, tramite 4 banche attraverso la piattaforma we.trade. Il progetto promette di offrire un modo più economico ed efficiente di effettuare scambi internazionali per imprese e banche, e di risolvere i problemi di sicurezza, eliminando i rischi di frode e di duplicazione legati alla controparte. Tra i membri fondatori del consorzio, che è riuscito a soddisfare le esigenze di governance e le procedure interne di ciascuna banca, ci sono Deutsche Bank, HSBC, KBC, Natixis, Nordea, Rabobank, Santander, Société Générale e UniCredit.

Molte banche e aziende sono alla ricerca di un modo più efficiente e conveniente per operare a livello internazionale. La soluzione we.trade, costruita sulla piattaforma IBM Blockchain, supportata da Hyperledger Fabric, offre ai clienti l'accesso a un'interfaccia utente semplice, sfruttando innovativi contratti intelligenti e aprendo nuove potenziali opportunità di trading. Si tratta di un cambiamento dirompente, che ha il potenziale per rimodellare completamente il futuro finanziario del commercio globale.

"La piattaforma we.trade è una piattaforma commerciale basata su blockchain. Le transazioni effettuate dimostrano che we.trade è una proposta solida e commercialmente valida. Siamo lieti di aver lanciato per la prima volta al mondo una piattaforma basata su blockchain, per il commercio a livello internazionale, che migliora l'esperienza complessiva del cliente. Il prossimo passo sarà ottenere il buy-in da ulteriori banche e dai loro clienti in Europa e non solo", ha dichiarato Roberto Mancone, Chief Operating Officer di we.trade.

Inoltre, spiega Hubert Benoot, responsabile commerciale di KBC e presidente del consiglio di amministrazione di we.trade "we.trade non solo ha costruito una soluzione tecnica, ma è anche riuscita a creare una vera collaborazione tra più banche e aumentato la connettività dell'ecosistema commerciale. Questa è davvero un esempio di collaborazione al top."

Attualmente we.trade è disponibile in undici paesi in Europa: Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Spagna, Svezia e Regno Unito e ha in programma di espandersi in altri mercati europei e nel mondo a seguito dell'ingresso di altri partner bancari.

9 luglio 2018

Paola Piacentini, External Relations
@ppiac

Visit us on LinkedIn