IBM da record: 9.100 i brevetti nel 2018

di Paola Piacentini



IBM si conferma per il 26° anno consecutivo in testa alla classifica dei brevetti negli USA, raggiungendo il numero record di 9.100. Oltre 8.500 tra ricercatori, scienziati e progettisti in 47 diversi stati degli Stati Uniti e in 48 nazioni nel mondo hanno affrontato sfide relative a intelligenza artificiale, cloud, sicurezza e quantum computing.

"IBM è impegnata a guidare l’evoluzione di quelle tecnologie che possono cambiare il modo in cui il mondo funziona e aiutare a risolvere problemi a cui molte persone non hanno ancora pensato." ha dichiarato Ginni Rometty, Presidente e CEO di IBM "I nostri clienti e i loro clienti sono i primi beneficiari di queste innovazioni, in particolare nell’ambito di AI, cloud, blockchain e sicurezza, in cui IBM è leader".

1.600 i brevetti su come utilizzare l’AI, ad esempio per aiutarci a conversare e a proteggere i laghi e i corsi d'acqua della terra. Oltre 1.400 per accrescere la sicurezza informatica, più di 2.000 nell’ambito del cloud. Gli scienziati IBM continuano, inoltre, a fare significativi progressi nello sviluppo della blockchain e in favore di una sua rapida adozione e in invenzioni relative al calcolo quantistico, incluso nuovi modelli di miniaturizzazione dei componenti per migliorarne le prestazioni.

È stato anche esplorato come la tecnologia possa migliorare la nostra salute in sicurezza, grazie a nuove modalità con cui i dispositivi indossabili "intelligenti" possono comunicare con i componenti elettronici in essi incorporati, ad esempio nelle protesi - dagli apparecchi acustici alle braccia protesiche - aiutandoli potenzialmente ad adattarsi più rapidamente per soddisfare le esigenze di chi li indossa.

Siamo tutti consapevoli dell'impatto dei cambiamenti climatici sul nostro pianeta e del potenziale della tecnologia per mitigare e gestire alcuni dei suoi effetti. A tal fine, nel 2018 i ricercatori IBM hanno brevettato una sorta di "dottore delle piante" che può usare l'apprendimento automatico e l'analisi delle immagini per identificare le specie di una pianta, diagnosticare eventuali malattie e raccomandare i trattamenti adeguati.

10 gennaio 2019

Paola Piacentini, External Relations
@ppiac

Visit us on LinkedIn