Un nuovo cuore pulsante per IBM in Italia



Lo spazio e il tempo, ce lo ha insegnato Albert Einstein, sono le unità di misura della nostra vita e della nostra esistenza.

Il tempo è “adesso”, quello di una tecnologia matura e capace di dare nuova linfa a tutto l’universo che si compone di aziende, professionisti e sviluppatori. Dall’intelligenza artificiale alla blockchain, dall’internet of things fino ad arrivare al quantum computing, oggi abbiamo a disposizione risorse innovative come mai era successo prima nella nostra storia. Una grande opportunità per tutti, quindi, per cambiare in meglio il mondo in cui viviamo. Il tempo, dunque, è quello che stiamo vivendo ora.

Lo spazio, per quanto riguarda in nostro meraviglioso Paese, è sicuramente ubicato a Milano. Il capoluogo lombardo, infatti, secondo tutti gli indicatori è la capitale italiana dell’innovazione e della tecnologia. Una tradizione che, è evidente, non si è mai interrotta da Leonardo da Vinci in poi. Ma c’è un luogo e un edificio che più di molti altri rappresentano questa tradizione meneghina: si tratta del Pavilion in piazza Gae Aulenti.

Ed è per questo che IBM Italia ha scelto questo edificio iconico ed unico nel suo genere per rappresentare il suo brand per i prossimi anni in Italia. Non solo per farne una vetrina destinata alla tecnologia, ma anche, e forse soprattutto, per farne un tempio dedicato alla cultura dell’innovazione. Un “sapere” di cui le imprese italiane, i professionisti e gli sviluppatori hanno bisogno per valorizzare al meglio il loro lavoro.

Una conoscenza che va resa accessibile a tutti, in un luogo perfettamente integrato con la città ed il Paese. Questo è il tempo di un’innovazione dalle grandi potenzialità che ha bisogno di spazi capaci di unire persone e tecnologia.

3 agosto 2018

Enrico Cereda, Presidente e Amministratore Delegato di IBM Italia
@ecereda

Visit us on LinkedIn