Al Policlinico di Abano la tecnologia è al servizio dell’assistenza



La sanità si trova ad affrontare numerose sfide e il trend è in continuo aumento. Anche i costi salgono, sia a causa della numerosità delle prestazioni da erogare, sia per la crescente richiesta di qualità dei servizi. L’innovazione tecnologica può fare la differenza per garantire la massima efficienza delle attività e prevenire gli errori. Ce ne parla, in questa nuova puntata di #in300sec, Nicola Petruzzi, Presidente del Policlinico di Abano Terme.

Il Policlinico di Abano è un Presidio Ospedaliero privato che ha sede in Veneto. Fondato nel 1961, dal 1 gennaio 1987 è Presidio Ospedaliero dell’Unità Locale Socio Sanitaria. La Casa di Cura ha un bacino di utenza di oltre 80.000 persone, cui si devono aggiungere nell’arco del periodo marzo/ottobre gli oltre 450.000 frequentatori della zona termale di Abano e Montegrotto - di cui 250.000 ospiti stranieri. La struttura si avvale del lavoro di più di 1.000 operatori e può contare su un fatturato di circa 150 milioni di euro.

“Le nostre priorità sono la centralità del paziente e la cura delle persone, ma è sempre più necessaria un’attenzione ai processi e all’automazione.” dichiara il Presidente del Policlinico, che prosegue “La tecnologia costituisce un’opportunità fondamentale per affrontare le sfide della digitalizzazione e può guidare un cambiamento significativo nella pianificazione ed erogazione dei procedimenti di cura e dei processi amministrativi a supporto.”

“Avevamo la necessità di favorire un’evoluzione del ruolo dell’infermiere, che lo sollevasse da compiti ripetitivi legati alla raccolta dei dati, consentendogli di tornare a dedicare tutto il suo tempo alla cura dei pazienti – afferma Petruzzi – Con IBM abbiamo lavorato fianco a fianco allo sviluppo di una soluzione che mettesse a disposizione del personale informazioni essenziali e aggiornate. Inoltre – continua Petruzzi - i dati raccolti quotidianamente in corsia, vengono poi aggregati a un livello superiore al fine di migliorare i processi di cura e contribuire a limitare l’errore clinico.”

“IBM, che da anni è al lavoro nello sviluppo di soluzioni di intelligenza artificiale, con la sua esperienza ci ha aiutato a mettere in piedi tutti i processi logici che in medicina sono fondamentali – dichiara Petruzzi, che aggiunge - I dati sono diventati un bene prezioso che ogni azienda deve preservare e gestire in sicurezza, un partner affidabile e eticamente impegnato è una scelta imprescindibile.”

Ecco la puntata integrale di #in300sec con Nicola Petruzzi, Presidente del Policlinico di Abano Terme

#in300sec

06 febbraio 2018

Paola Piacentini, External Relations

Visit us on LinkedIn