PA Digitale, ecco perché è importante



Diego Piacentini, prima General Manager e Vice President di Apple Europa, e poi Senior Vice President International di Amazon, dall’agosto 2016 lavora pro bono come Commissario Straordinario per l’attuazione dell’Agenda Digitale del governo italiano.

Intervistato da Maurizio Decollanz in una nuova puntata di #in300secondi, parte da un fatto positivo: “Il Piano Triennale per la Trasformazione Digitale della PA esiste”. Poi si sofferma sugli obiettivi di razionalizzazione degli investimenti e sui nuovi concetti di interoperabilità, ovvero le applicazioni “devono parlarsi tra di loro”, e di open source alla base del piano.

In uno scenario in cui si affrontano investimenti di lungo periodo e in cui si è solo all’inizio del cambiamento, non si può prescindere dalla ricerca di un circolo virtuoso dell’innovazione che dovrebbe accomunare la Pubblica Amministrazione e le imprese per rendere più efficienti i servizi offerti.

“Nella storia di trasformazione digitale del Paese, il cittadino è al centro delle decisioni e non è stato sconfitto dalla burocrazia”, così scrive Piacentini dal suo account Twitter (@diegopia) qualche giorno fa.

Tra due anni, allo scadere del Piano Triennale, “la PA digitalizzata sarà ancora un percorso” conferma ai microfoni di #in300sec, ma segnato da un deciso incremento delle transazioni digitali e un continuo sforzo di semplificazione delle norme. Ovvero, un deciso progresso rispetto al passato.

Ecco la puntata di #in300sec con Diego Piacentini, Commissario Straordinario per il Digitale.

#in300sec

21 dicembre 2017

Barbara Langella, IBM Brand System professional

Visit us on LinkedIn